Randazzo: “Felice per la salvezza, che emozione rappresentare la Sicilia”

Andrea Randazzo, attaccante dei giovanissimi regionali, ha iniziato a calcare i campi di calcio a soli 7 anni e da quel momento non ha più smesso. Determinazione, passione e grinta descrivono la sua giovanissima carriera che vanta già il titolo di capocannoniere della sua squadra con ben 17 gol: “Fare gol – sottolinea il classe ‘2003 – è sempre una grande emozione. Sono felice di essere il capocannoniere e di aiutare la squadra con i miei gol”. 

Ieri, infatti, nella gara contro l’Accademia Trapani due prodezze di Andrea Randazzo hanno aiutato la squadra di mister Seidita a conquistare la salvezza matematica: “Siamo contenti di aver raggiunto questo traguardo. Il campionato – continua Randazzo – non era iniziato bene, all’inizio abbiamo sofferto un po’ ma per fortuna ci siamo ripresi bene. Il nostro obiettivo non era affatto giocare i play-off ma salvarsi e adesso possiamo finalmente tirare un sospiro di sollievo”.

 Martedì Andrea Randazzo si aggregherà alla rappresentativa dei giovanissimi regionali per il torneo delle regioni che si terrà in Abruzzo: “Sarà una bellissima esperienza. Rappresentare la Sicilia è una grandissima emozione per me e per questo cercherò di dare il massimo”.

Piccoli ma importanti traguardi per cui il giovane attaccante palermitano si sente di ringraziare tutto il Monreale calcio e in particolare mister Seidita: “È davvero una grande persona. Mi ha insegnato tanto e i suoi insegnamenti li porterò sempre e per sempre con me. Un grazie speciale va anche al Monreale che per me è come una seconda famiglia, con loro mi sento sempre a casa”. 

Nel cassetto di Andrea Randazzo c’è un sogno che coltiva giorno dopo giorno: “Spero un giorno di diventare un calciatore professionista”.

Per francescoarcoleo COPERTINA news 0 Commenti

0 Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *